Ormai non è più un bimbo, pensò Elisabetta mentre lo guardava attraversare sulle strisce pedonali. Il vigile urbano si pose in mezzo alla strada e distese entrambe le braccia parallelamente alla stessa. Filippo Cau lo fissava con estrema attenzione in attesa del segnale convenuto e, quando questi arrivò, venne quasi travolto dall’esuberanza degli altri pedoni, tra i quali vi erano molti suoi compagni di classe. Uno di loro lo spintonò involontariamente e una cinghia dello zaino di Filippo scivolò dalla spalla, facendolo inclinare per un attimo. Elisabetta, attenta osservatrice della scena, provò l’istinto di staccarsi dall’automobile a cui era appoggiata per soccorrere il figlio; poi la ragione ebbe il sopravvento e si controllò.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.